Dintorni

La posizione collinare unica del Maso Moosbichler e della Pensione Sonnbichl offre una vista panoramica unica sullo scenario montano del Gruppo di Tessa, la città di cura di Merano e l’intero Burgraviato.

Parco Naturale Gruppo di Tessa

Con una superficie pari a 33.430 ettari il parco naturale del Gruppo di Tessa è il parco naturale più esteso dei setti parchi naturali dell’Alto Adige. Molti lo considerano perfino il parco naturale più bello ...

Agli escursionisti che attraversano il parco naturale si apre un itinerario botanico di incomparabile bellezza: un dolce susseguirsi di distese di roverelle, alpeggi e pasture magre fino ad arrivare ai ghiacciai. Impressionante è la varietà botanica – un caleidoscopio di colori e forme. Non da meno è il mondo animale! Oltre ai caprioli, camosci e stambecchi, il parco è abitato anche da specie rare tra le quali va ricordata l’aquila reale. È facile osservare il falco in volo, ascoltare i fischi delle marmotte, osservare il tritone alpino oppure la salamandra nera mentre depongono le uova in stagni e laghi. Il paesaggio si manifesta in tutta la sua moltiplicabilità e la natura è la protagonista assoluta.

Venite a visitare il Parco Naturale Gruppo di Tessa con i suoi numerosi laghi d’alta montagna, torrenti, cascate e ghiacciai. L’ampiezza d’altitudine del parco spazia fino a quasi 3.000 metri e comprende tutte le tipologie paesaggistiche dell’Alto Adige – dalla zona vegetativa submediterranea fino ai ghiacciai perenni.

Tra le particolarità del parco naturale spiccano i nove Laghi di Sopranes – il più esteso gruppo lacustre d’alta quota dell’Alto Adige. L’Altavia di Merano permette di esplorare al meglio la molteplicità dello scenario montano del parco. Il sentiero si snoda lungo 120 km e permette di fare un’escursione circolare all’interno del Parco naturale del Monte Tessa.


Uno sguardo dalla finestra

Sullo sfondo del paese di Scena si scorgono le Alpi Sarentine con il Monte Ivigna (destra) e il Monte Cervina (sinistra).

Monte Ivigna: altezza 2581 m, tempo di camminata (salita e discesa) dalla stazione a monte Merano 2000: 3,5 ore; metri d’altitudine: 700m

Monte Cervina: altezza 2781m, tempo di camminata (salita e discesa) dalla stazione a monte della seggiovia Monte Cervina (Saltusio 499m - Klammeben 1980 m): 4 ore; metri d’altitudine: salita 800m

Sullo sfondo del paese di Lagundo si intravedono la Cima Muta (destra), la Cima Rosa (in mezzo) e il Tschigat (sinistra)

Cima Muta: altezza 2294, tempo di camminata (salita e discesa) dalla stazione a monte Hochmut (Tirolo 573 m - Hochmut 1350 m): 2,5–3 ore, metri d’altitudine: Salita 950 m; dalla stazione a monte della funivia Malga Leiter (Vellau 950 m - Malga Leiter 1522 m): 2,5 ore; metri d’altitudine: salita 750m

Cima Rosa: altezza 2625 m, tempo di camminata complessivo (salita e discesa) dalla Malga Leiter 1522m: 5-6 ore; metri d’altitudine 1100m

Tschigat: altezza 3000 m, tempo di camminata complessivo (salita e discesa) dalla Malga Leiter 1522 m: 8-9 ore; metri d’altitudine 1460m

 

Sullo sfondo del paese di Parcines si intravede la

Cima di Tel (Zielspitze): altezza 3006 m, tempo di camminata complessivo (salita e discesa) dal Rifugio del Valico Nassereithütte) - Parcines 1420m: 9-10 ore; metri d’altitudine 1580 m

 


freizeit

Castello di Foresta

Nelle immediate vicinanze, su una collina in prossimità delle sponde dell’Adige, troneggia Castel Foresta, una costruzione imponente e regale in perfetto stile medioevale, come scrive Staffler nel 1847. Con il castello la zona di Foresta conquistò per decenni la propria giurisdizione. Già nel XIII secolo Castel Foresta era un organo giurisdizionale. Nel 1242 il castello divenne proprietà di Meinhart von Vorst. Degna di nota è la cappella del castello dedicata agli apostoli Pietro e Paolo. Nel corso dei decenni il castello andò in rovina e nel 1803 fu in parte distrutto da un incendio. Alla fine del XIX secolo il castello venne ampiamente ristrutturato.

Attualmente è proprietà privata della famiglia Fuchs (Birreria Forst).

Castel Lebenberg

Castel Lebenberg venne costruito nel 1240 dai Signori di Marlengo e si trova in posizione panoramica tra i frutteti e vigneti nel vicino comune di Cermes. Vanta una tormentata quanto varia storia essendo passato di proprietà più volte e attualmente appartiene alla famiglia Cornelius van Rossem.

Il castello può essere visitato da marzo a ottobre.

Informazioni per le visite allo 0473 561425


Impressioni Marlengo e dintorni

Aspettiamo con piacere le vostre richieste

Wetter

Moosbichlerhof
Fam. Thomas Ladurner-Schönweger
Via Tramontana 38
I-39020 Marlengo

T. +39 0473 448 530
M. +39 348 9255190
Email info@moosbichlerhof.com
Contatto Anfragen

Marlengo/Alto Adige Merano e dintorni Alto Adige